Confiteor

Per la Chiesa Cattolica si può peccare anche con un semplice pensiero. Il Confiteor, preghiera penitenziale, è chiaro: «Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli e sorelle, che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa. E supplico la beata sempre vergine Maria, gli angeli, i santi e voi, fratelli e sorelle, di pregare per me il Signore Dio nostro ». Bisognerebbe parlare con chi ne sa di più, con un confessore. Io, con laico senso critico, penso che, per la classificazione di certi peccati, un confessore fornirebbe solo una personale interpretazione, per lo più una giustificazione.

Continua a leggere Confiteor

Nuova famiglia

Ieri mattina ho fatto una bellissima videochiamata con la mamma, unico mezzo per vederla fino a che il focolaio di coronavirus non sarà spento. Era di ottimo umore, mi ha riconosciuto immediatamente facendomi delle grandi feste. Ora la mimica è molto più accentuata rispetto a quando stava bene. Immaginatela anche un po’ scoordinata nei movimenti della testa e della mano sinistra. E mi mandava dei baci prima schioccandoli goffamente in aria e poi lanciandomeli con la mano. Me la sarei presa a casa... E poi ho scacciato questo pensiero facendo prevalere il senso della realtà. Realtà triste. Dura per entrambi. Continua a leggere Nuova famiglia