Tre millantatori all’Opera – Il bis di Vissi d’arte

Il passato della prozia stava in una scatola di cartone, tenuta insieme da alcune strisce di carta gommata. Dopo averla collocata ben visibile su di una mensola in cantina, nessuno le fece più caso, nessuno più la toccò. Si ricoprì di polvere.
Per anni Divina Pieranti fu dimenticata.
Qualche settimana prima degli avvenimenti che stiamo narrando, forse l’antenata fiorentina guidò lo sguardo di Rufo sulla scatola, suscitando in lui una nuova curiosità.
«Icché ci sarà qui dentro?», pensò Rufo.

 

Tre millantatori all’Opera – Il soprano bolognese (Parte quarta)

Il venerdì successivo, sul tardi, ci saremmo dovuti incontrare per le prove. Successe, però, che a metà del pomeriggio si levò un potente vento sibilante e gelido a cui seguì una nevicata memorabile come  mai avevo visto. Nel giro di poco tempo tutta la città si trovò bloccata da quaranta centimetri di neve. La mia casa per diverse ore fu …

 
error: Content is protected !!